Lun. Apr 15th, 2024

Ieri 12 febbraio, i candidati di Forza Italia, al Consiglio Comunale, Simone Scavullo e Francesca Lorenzi, hanno compiuto un sopralluogo in Via Pistoiese, per verificare la situazione di quella che ormai, i residenti della zona definiscono senza mezzi termini una baraccopoli.

In realtà, dalle foto che i due candidati ci hanno inviato, l’area interessata, quella sotto il Viadotto dell’Indiano, appare più una discarica che una baraccopoli.

Ma ecco cosa ci hanno detto Scavullo e Lorenzi: “All’incrocio di Via Pistoiese con Via Vespucci, sotto il Ponte all’Indiano, ci avevano segnalato un paio di accampamenti, che ora sono diventati quattro o cinque. Le persone che ci vivono sono accampate in tende di fortuna fatte con teli di plastica sostenuti da pali di legno, in condizioni igienico sanitarie disastrose, in mezzo a rifiuti e sacchi della spazzatura. Siamo rimasti a parlare con un paio di queste persone, che sono abbandonate dalle istituzioni e subiscono spesso aggressioni e furti di quel poco che hanno, da altri disperati e da giovani teppisti. Ci chiediamo cosa abbia fatto in questo periodo l’assessore al Welfare, Sara Funaro, che è anche la candidata sindaco del centrosinistra. Ci sono centinaia di bottiglie di plastica, rifiuti ed oggetti abbandonati, di fatto è una discarica a cielo aperto e ci domandiamo, come abbia fatto il Comune di Firenze, a non vedere, o per meglio dire, a tollerare una situazione simile, visto che a primavera scorsa, hanno tagliato gli alberi e riqualificato la parte arborea, ma non hanno portato via i rifiuti. Già lo scorso anno, infatti, avevamo denunciato questa situazione, allertati prontamente dai comitati cittadini della zona, ma adesso è ancora peggio di prima. Ci siamo presi comunque l’impegno di occuparci di queste persone, che hanno bisogno di aiuto ed in particolare di far visitare un ragazzo di origine rumena, da un otorinolaringoiatra e di fornire loro dei sacchi a pelo, per stare più caldi durante le ore notturne. Gli occupanti della piccola baraccopoli, ci hanno confermato che nessuno delle istituzioni o del Comune si è mai avvicinato per chiedere se avevano bisogno di aiuto, per questo abbiamo deciso, per quanto possibile di aiutarli noi, in questo modo perchè ci siamo resi conto di non essere di fronte a dei delinquenti, ma a persone che sono davvero in difficoltà e vanno aiutate con i fatti e non con le parole vuote, come sta, invece facendo l’Amministrazione Comunale, che parla di inclusività e solidarietà, ma, come detto, di questi disperati di via Pistoiese non si è mai preoccupata.”

Luca Monti

Un pensiero su “Due candidati di Forza Italia dopo un sopralluogo alla baraccopoli di Via Pistoiese denunciano: “Situazione di degrado, istituzioni assenti””
  1. Come ho gia’ suggerito qualche settimana fa, a propostio di degrado, perche’ invece di scrivere vedendo le foto di altri, non vai nel sottopassaggio delle Cure a vedere la situazione di degrado? Un tempo andando allo stadio,chi passava da li, a parte la street art e un personaggio strano che diciamo teneva pulito il sottopasso, non percevia paura.
    Desso un panorama sconvolgente
    ” Piazzole ” delimitate da cartoni, monti di cianfrusaglie.Di giorno e di sera, presumo anche la notte, gente che dorme avvolta in coperte o sacchi a pelo.Ti si stringe il cuore a vedere tanta miseria, sudiciume..degrado Non so da chi dipenda, non mi importa, ma sarebbe utile non fermarsi alle foto per altro documentano certo la realta’ che ho visto io e che dovrebbe far inorridire in tempo di elezioni e non.
    Sono passata nel sottopassaggio delle cure la sera alla fine di uno spettacolo al Mandela. Per fortuna ero in biciletta. Ho avuto un misto di paura e compassione…
    CC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *