Mar. Feb 27th, 2024

Sabato scorso 10 febbraio, in Piazza San Lorenzo, si è svolta una manifestazione contro la guerra in Palestina, che nelle parole e negli slogan dei presenti, è stata definita un genocidio. In particolar modo è stata evidenziata la sproporzione di mezzi a disposizione dell’esercito israeliano, rispetto a quelli dei palestinesi, che configura, appunto secondo i manifestanti, più una situazione di distruzione unilaterale che quella di una guerra.

Non a caso, i manifestanti erano inginocchiati in una tuta bianca, ed imbavagliati con una bandiera palestinese, a simboleggiare l’isolamento fisico del loro Stato praticamente circondato dalle truppe israeliane e la loro impotenza mediatica data dal fatto, che tutto il mondo, tranne alcune eccezioni, sembra dare voce solo ad Israele, considerando tutti i palestinesi come terroristi da estirpare senza fare distinzioni di sorta fra uomini armati, disarmati, donne e bambini.

Nel video del nostro Photoreporter Stefano Giannattasio, potete trovare attraverso l’intervista ad una manifestante che esordisce definendosi innanzitutto una madre, una sintesi del pensiero dei presenti alla manifestazione.

 Luca Monti

Ph. e Video Stefano Giannattasio

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *