Mer. Feb 28th, 2024

La Fiorentina, batte 5-1 il Frosinone e riparte così dopo le ultime uscite tutt’altro che positive. La partita, a dire il vero non inizia bene per i Viola, con Martinez Quarta, che rischia di farsi espellere per un intervento scomposto e poi, dopo un controllo sbagliato manda in porta Seck, che si lascia però anticipare da Terracciano, in uscita. Al 12′ da segnalare la traversa di Beltran, da calcio d’angolo. La reazione Viola, quindi non tarda ad arrivare e la spinta aumenta, così al 16′, dopo una bella trama offensiva di Ikonè, il francese serve Belotti, che da vero rapace d’area anticipa tutti e mette alle spalle di Turati. Dopo 3 minuti è ancora Ikonè, che parte da destra, si accentra e grazie ad una deviazione mette a segno il 2-0 che mette alle strette il Frosinone. Serviva una risposta e questa è già arrivata dopo neanche 20 minuti. La Fiorentina, è in totale controllo della gara e la squadra di Di Francesco, trova pochi spazi anche in ripartenza, con le sue ali che vengono arginate facilmente dai terzini Viola. Al 37′ Nico Gonzalez, da buona posizione calcia largo alla destra di Turati e spreca un’occasione che avrebbe portato la sua squadra sul 3-0. Terza rete che comunque non tarda ad arrivare visto che dal calcio d’angolo battuto da Biraghi, Martinez Quarta, al minuto 43 salta più in alto di tutti e mette il pallone oltre la linea di porta, di quel tanto che basta dopo aver colpito la traversa. Il primo tempo dunque ha visto un grande dominio Viola, che si conferma anche nella ripresa. Al 53′ Nico Gonzalez, si fa infatti, perdonare dopo l’errore del primo tempo e dopo una sponda di testa di Duncan, calcia al volo di destro per il 4-0. Al 56′ Martinez Quarta, rischia ancora perdendo un pallone velenoso in difesa e chiamando Terracciano, alla risposta importante su Kaio Jorge. Al 60′ ecco che entra in campo Bonaventura, al posto di Nico, visibilmente non ancora al 100% dopo l’infortunio, ma comunque in ripresa. Al 66′ il Frosinone “accorcia” le distanze su punizione. Mazzitelli calcia la barriera devia il pallone e prende controtempo l’estremo difensore Viola per il 4-1. Pochi minuti dopo un altro brivido per la difesa, con Kaio Jorge, che stacca di testa da solo ma non riesce ad angolare troppo. In ogni caso è l’ultimo squillo significativo degli ospiti. Al 74′ Italiano fa entrare Comuzzo, Arthur e Nzola al posto di Quarta, Duncan e Belotti. All’81’ Bonaventura, va vicino al quinto gol Viola, con un destro a giro che esce di poco al lato, ma è Barak (entrato in campo all’83’) a siglare il 5-1 finale dopo un rimpallo di testa. Dopo 3 minuti di recupero termina così il match. Adesso la Fiorentina è a quota 37 punti dopo 23 partite.

Jacopo Massini 

Il nostro Caporedattore Sportivo Jacopo Massini

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *