Lun. Apr 15th, 2024

Terracciano 6
Spettatore non pagante. Sul gol non ha colpe essendo il tiro molto ravvicinato.

Kayode 7+


Arriva finalmente la sua prima gioia in Serie A, ma soprattutto è autore di una grande partita sia in fase difensiva che in quella offensiva. Nel giorno del rientro di Dodô con la Primavera, arriva un’ulteriore ottima notizia per Italiano.

Milenkovic 6.5
Immobile non la vede mai e grande merito è anche suo. La linea difensiva lavora bene, lui è sul pezzo: un giocatore diverso, in positivo, rispetto alle ultime uscite.
Ranieri 6
Scappa troppo presto sul gol di Luis Alberto, ma merita comunque la sufficienza per una partita giocata senza correre troppi rischi. Impegna anche Provedel, da calcio d’angolo.
Biraghi 6
Felipe Anderson, è un cliente scomodo, ma in qualche modo riesce ad arginarlo. In avanti si vede per un paio di cross velenosi, poi fa buona guardia dietro.
Arthur 7
Domina il centrocampo. Non perde un pallone e mette in mezzo al campo una qualità non paragonabile a nessun altro giocatore in campo (forse insieme a Luis Alberto). Quando è al 100% fa la differenza e diventa essenziale. (Dal 90′ Maxime Lopez SV).
Bonaventura 7
Segna il gol vittoria dopo la respinta di Provedel. Torna a disegnare calcio dopo un periodo decisamente negativo. In questa nuova posizione può essere un fattore e Italiano sa che può contare su di lui.
Sottil 5.5 Il Meno in Palla
Nonostante le tante occasioni create, lui si vede poco. Con Biraghi, manca un po’ di connessione, ma in particolare va poche volte al tiro e spesso tenta la giocata sul fondo senza essere troppo pericoloso. (Dall’85’ Mandragora SV).                                                                          Beltran 6.5
Non segna, ma propizia il gol del 2-1 con una conclusione dal limite dell’area di rigore. In questo “nuovo” ruolo ha più libertà di agire in mezzo al campo e se migliora nella connessione con Belotti può fare ancora meglio. (Dall’81’ Barak 6. Gestisce palla in ripartenza e consolida il vantaggio).
Nico Gonzalez 6.5
Sbaglia ancora dal dischetto, ma si riscatta subito dopo andando a prendersi la palla sulla fascia e saltando due avversari: da lì nasce l’azione del gol. Anche sullo 0-1 va vicino alla rete con una conclusione che finisce alta e nel primo tempo colpisce due pali. Avrebbe meritato il gol.
Belotti 6.5
Lotta e conquista una grande quantità di calci di punizione. Anche lui sbatte sul palo nella prima metà di gioco, poi nella ripresa si conquista il rigore. Suda e si sacrifica per la maglia: manca il gol. (Dal 90′ Nzola SV)
Italiano 7.5
La prepara bene e la gestisce benissimo. Al di là dell’ultimo periodo difficile, quella di ieri è la rappresentazione di come la squadra possa uscire dalle difficoltà solo con la mano dell’allenatore. La squadra di Sarri passa in vantaggio per sbaglio, Italiano lo domina per tutta la gara.

Jacopo Massini 

Il nostro Caporedattore Sportivo Jacopo Massini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *